martedì 22 aprile 2014

Per la serie "notizione" ecco a voi Prince & Warner Bros


Eccomi qui. Dopo un bel po’ di tempo torno a scrivere due righe su queste pagine.
Il motivo è semplice e immagino prevedibile: Prince è tornato con la Warner!
A un pubblico distratto potrebbe sembrare poca cosa ma per chi, come me, ha vissuto i giorni della separazione (si parla di vent’anni fa) è una notizia epocale.
Prince e la Warner si erano lasciati in maniera non troppo pacifica, basti pensare che Prince durante l’ultimo periodo WB si presentava con la scritta Slave (schiavo) a ogni apparizione pubblica.
Insomma, non tirava una gran bella aria.
Sono passati tanti anni. Nel frattempo cos’è successo?
Secondo me nel frattempo è successo che Prince si è calmato, non ha più bisogno di tripli album annuali, non ha più perciò le necessità che lo allontanarono dalla Warner.
La Warner, dal canto suo, ha odorato la possibilità di riportarsi a casa un pezzo da novanta della musica e di rivalutarne il catalogo.
Le prime mosse della nuova intesa dovrebbero regalarci un’edizione deluxe (anniversary? Boh) del disco che fece di Prince un fenomeno mondiale, stiamo parlando di quel meraviglioso album che è Purple Rain.
Inoltre dovrebbe arrivare il tanto atteso nuovo album, dovrebbe (il condizionale è d’obbligo con Prince) essere Plectrum Electrum.
Andando però al vero succo di questo post vorrei spostare l’attenzione sulla potenzialità di questo nuovo accordo.
La quantità di progetti sospesi, nascosti e inediti archiviati con il marchio Warner sono innumerevoli. La fantasia di un fan può sbizzarrirsi e sognare.
Il disco di Camille?
Inediti con Miles Davis?
Edizione definitiva di Crystal Ball come pensata a suo tempo da Prince?
Inoltre il catalogo.
Una delle note dolenti del catalogo di Prince è la difficoltà oggettiva di trovare alcuni dischi e la qualità media di mastering degli stessi.
Diciamoci la verità, i dischi di Prince suonano male (non parlo naturalmente del contenuto musicale ma della qualità audio).
Una bella rispolverata non sarebbe una cosa da poco, un remastering con un volume medio più adeguato, un’equalizzazione più in linea con le produzioni recenti, brani inediti legati al periodo dei vari dischi.
E ancora, dvd, blu ray ecc di concerti, raccolte video, riedizioni dei film.
Possibilità infinite. Tutto dipenderà da lui e dalla Warner ma il primo passo, inaspettato e imprevedibile, è arrivato.
Per chiudere ci terrei a informare chi è interessato che non ho lasciato il mondo di Prince, lo seguo ancora con una certa costanza.
Mi sono però stufato di certe dinamiche che si instaurano tra Prince e i fan, starne in mezzo non sempre è piacevole. Inoltre, non ci crederete, la mia vita non gira tutta intorno a Prince, ho i miei progetti musicali, ho le mie passioni (lo snowboard su tutte), i miei amici, una compagna, una famiglia.
Come si chiama? Ah, ecco, una vita.
Non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento alla prossima notizia storica, tipo un nuovo divorzio con la Warner, una pacificazione con Mayte o un nuovo film…. Purple Rain2?

Nessun commento:

Posta un commento